Identità / alterità Blog

olbios ostis tes istorias esche mathesin (Euripide fr. 910) – Paolo Randazzo

L’occidente raccontato dalla medicina

Posted by identitalterit su 3 settembre 2011

A osservarle dalla prospettiva che propone Mirko Grmek, medico e insigne storico della medicina croato scomparso nel 2000, la vita e la storia appaiono come vitalissimi, brulicanti e assai mobili caleidoscopi ed è davvero una prospettiva interessante che vale la pena di scoprire anche al di fuori dei circuiti specialistici.
Parliamo di Le malattie all’alba della civiltà occidentale un saggio ponderoso che ha ormai assunto il rango di un vero e proprio classico del pensiero occidentale e, ristampato dal Mulino, si trova da qualche settimana sugli scaffali delle librerie.
Si tratta, come più volte precisa l’autore, non di una storia della medicina ma di una storia delle malattie e il segmento storico-geografico esaminato, ovvero il mondo greco (la Grecia continentale, quella insulare, la Ionia e la Magna Grecia) tra la preistoria, l’arcaismo e il periodo classico, è scelto sulla base non tanto della ricchezza d’informazioni che su di esso ci giungono grazie alle fonti letterarie, e non solo quelle a carattere medico a partire da Ippocrate, quanto perché s’intravedono in esso, anche grazie all’archeologia, alla paleodemografia e alla paleopatologia, una serie di caratteristiche di tipo demografico, sociologico e culturale (evenienze legate alla ricchezza di scambi e contatti del mondo greco con l’Asia, con l’Africa, col retroterra balcanico e con le altre regioni del Mediterraneo) che lo rendono euristicamente prezioso. Il nodo concettuale dal quale si dipanano tutte le analisi delle malattie esaminate – le infiammazioni purulente, la sifilide, le relazioni immunologiche tra lebbra e tubercolosi, il favismo moderno e il suo possibile collegamento col divieto di mangiar fave tipico del pitagorismo e dell’orfismo, le anemie, la malaria e la sua evoluzione, la tosse e le altre malattie dell’apparato respiratorio – è il concetto sistemico individuato con l’originale neologismo di “patocenosi”: il sistema di stati patologici che si presentano in una popolazione in un momento storico dato. Un sistema di patologie determinato da una serie di fattori endogeni, culturali ed ecologici, ma dinamico e tendente ad uno stato di equilibrio interno.
La fecondità culturale e scientifica di questo concetto appare evidente: le malattie non possono esser comprese che all’interno di sistemi vasti di relazioni umane e culturali che non solo danno di esse proprie letture e interpretazioni ma che, nell’ atto stesso di difendersene, ne modificano realtà, presenza, significato e incidenza

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: