Identità / alterità Blog

olbios ostis tes istorias esche mathesin (Euripide fr. 910) – Paolo Randazzo

Archive for dicembre 2015

Letture, OMERO ILIADE I

Posted by identitalterit su 9 dicembre 2015

CLASSICO GRECO III A, as. 2015 / 2016 omero_02

Link: ILIADE I, 1 – 52

Link: ILIADE I, 53 – 100

 

 

 

 

Posted in approfondimenti/studi, AUTORI ANTICHI, letteratura greca, storia | Leave a Comment »

Who is Spartaco?

Posted by identitalterit su 5 dicembre 2015

Di Vincenzo Forestieri (IV A, Liceo Classico Noto, as. 2015 / 2016).

Recensione libro: Theresa Urbainczyk “Spartaco”, Bologna, Il Mulino, pp. 128, euro 11,50.

————————————————————————————————spartaco copertina

Già in età repubblicana Roma era un’enorme metropoli e aveva esteso i suoi domini sull’intera penisola abbattendo senza scrupoli altri domini e altri imperi. Prima che la vicenda leggendaria della ribellione di Spartaco avesse inizio, si racconta che Spartaco (109 – 71 a.C.), di origine Tracia, fu portato per la prima volta a Roma, dove fu venduto come schiavo. Nel corso del I secolo a.C. Spartaco faceva il gladiatore a Capua, quando Roma non aveva ancora un imperatore. Nel 73 a.C. egli, con alcuni gladiatori, si  ribellò, fuggendo e formando un esercito che man mano andò sempre più a crescere. Spartaco fu contemporaneo di Cesare, Cicerone, Pompeo e Crasso, grandi nomi di una grande Roma. Spartaco non fu l’unico capo di schiavi ribelli dell’età antica, ma è senza dubbio il più famoso. Nel periodo greco classico a Sparta gli schiavi, chiamati iloti erano costantemente in rivolta. Alcuni testi moderni differenziano gli iloti dagli schiavi,  perché, pur non essendo liberi, appartenevano alla terra e non agli individui. Per quanto riguarda Roma, non aveva avuto molti problemi con le rivolte servili avvenute prima di Spartaco, sebbene non ci siano molte testimonianze al riguardo. Tra le rivolte più importanti ricordiamo soprattutto la prima guerra servile in Sicilia (150/140 a.C.) e la seconda guerra servile in Sicilia (104/100 a.C.). Contemporaneamente alla prima guerra servile in Sicilia, in Asia Minore ci fu una rivolta per opera di un uomo chiamato Aristonico. Il suo esercito era formato da uomini provenienti dai ceti più bassi, schiavi e non greci. Scrive Diodoro Siculo che gli schiavi durante le guerre disponevano della più potente delle armi: il furore. Questo furore ha caratterizzato e guidato tutte le rivolte servili prima e dopo Spartaco. Le forze di Spartaco furono assai meno omogenee e le circostanze della sua evasione piuttosto diverse da quanto era accaduto in Sicilia. Egli cominciò infatti a ribellarsi, nel 73 a.C, con un gruppetto di uomini tenuti insieme dalla voglia di essere liberi. Tod_des_Spartacus_by_Hermann_VogelIniziò così quella che viene comunemente definita Terza guerra servile e che si concluse nel 71 a.C. con l’intervento massiccio dell’esercito romano guidato da Crasso. I Romani tuttavia per fronteggiare l’esercito di Spartaco, sottovalutandolo, inviarono prima un pretore, Gaio Claudio Glabro, con 3 mila uomini. I pretori erano magistrati che potevano svolgere quasi tutte le attività di un console, che era la più alta carica dello Stato. Il pretore con il suo esercito, essendo più numeroso, costrinse Spartaco e il suo esercito a rifugiarsi sul monte Somma, non avendo via d’uscita. Il pretore aveva la vittoria in pugno se non fosse che Spartaco, dotato di ingegno e spinto dal furore, insieme a due compagni fidati si calarono durante la notte con una corda ai lati della montagna e riuscirono a scendere e a sconfiggere l’esercito Romano. Questa e molte vittorie di Spartaco sono legate all’ ingenuità dei Romani. La storia di Spartaco appassiona ancora oggi moltissimi studiosi e appassionati, come l’attore Kirk Douglas che, nella sua autobiografia intitolata “Il figlio del venditore di stracci”, racconta di come questa storia l’abbia veramente interessato. Un altro documento importantissimo di quanto questa storia abbia sempre attratto intellettuali ed artisti è sicuramente il film del grande regista americano. Stanley Kubrik “Spartacus” girato nel 1960 (vedi video sotto). Dopo quella di Spartaco non abbiamo notizia di altre rivolte di schiavi che abbiano avuto lo stesso successo, e certamente di nessuna che sia stata altrettanto famosa.

Link da youtube , “la Battaglia finale“:  https://www.youtube.com/watch?v=zgywD3XJaWU

Posted in approfondimenti/studi, AUTORI ANTICHI, letteratura greca, letteratura latina, LIBRI, mondo antico documenti, scuola varia, storia, Visioni | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »