Identità / alterità Blog

olbios ostis tes istorias esche mathesin (Euripide fr. 910) – Paolo Randazzo

Archive for the ‘Uncategorized’ Category

Tutti i misteri dell’alfabeto ebraico

Posted by identitalterit su 17 novembre 2011

È sicuramente un’esperienza assai affascinante accostarsi allo studio dell’ebraico biblico: l’idea che dai segni e dai suoni dell’alfabeto ebraico sia sgorgata per il mondo una fonte perenne e sovrabbondante di saggezza, cultura e, per chi ci crede, salvezza, è grandiosa. E se è vero che imparare una lingua significa anzitutto memorizzarne l’alfabeto, occorre precisare subito che l’alfabeto ebraico non è solo una soglia da attraversare in fretta, ma rappresenta esso stesso, nella sua primaria natura simbolica (suoni, immagini ancestrali, combinazioni, valori numerici), un ricchissimo tesoro da scoprire.
È con questo spirito che deve esser letto L’alfabeto ebraico, il bel libro che Gabriella Caramore, saggista, giornalista e conduttrice della trasmissione di cultura biblica del terzo canale di Radio Rai Uomini e profeti, ha realizzato intervistando lo storico e studioso del Giudaismo Paolo De Benedetti sulle tematiche e sulle simbologie che sono implicite in ciascuna delle 22 lettere di cui è composto l’alfabeto ebraico.
Un tesoro ricchissimo si diceva: ricchissimo di storie rabbiniche, di figure esemplari di religiosi e intellettuali (da rabbi Aqivà, martirizzato dai romani nel 135 d.C., al rabbino e filosofo ebreo-polacco, poi statunitense, Abraham J. Heschel del secolo scorso, dal grande maestro praghese del XVI secolo Loew ben Bezalel allo scrittore, premio Nobel, israeliano Josef Agnon), denso di riflessioni, di esperienze spirituali e movimenti mistici che hanno attraversato per intero la plurimillenaria vicenda ebraica.
Sullo sfondo, come giustamente precisa la curatrice del libro, le quattro “stelle polari” che in qualche modo riassumono l’esperienza culturale dell’ebraismo: anzitutto la possibilità di una pluralità di interpretazioni della parola biblica e quindi la negazione strutturale di ogni chiusura assolutistica; l’attenuazione sistematica di ogni atteggiamento di eccessiva assertività nelle affermazioni, onde lasciare all’interlocutore lo spazio per argomentare opinioni diverse; quindi una sensibile sospensione temporale tra domanda e risposta, in modo da percepire con chiarezza che non siamo sempre in grado di dare tutte le risposte né di risolvere ogni problema; infine la possibilità d’insegnare alla propria lingua a dire «non so», in modo da essere autentici e apparire tali agli occhi di chi ci sta di fronte.
Non è poco se appena ci si volge a considerare l’usura delle parole che la realtà contemporanea spesso impone fino a giungere al confine della menzogna.

Annunci

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Grande Seneca, meditate ragazzi meditate

Posted by identitalterit su 13 ottobre 2011

L. ANNAEI SENECAE AD PAVLIVM DE BREVITATE VITAE

I. 1 Maior pars mortalium, Pauline, de naturae malignitate conqueritur, quod in exiguum aeui gignimur, quod haec tam uelociter, tam rapide dati nobis temporis spatia decurrant, adeo ut exceptis admodum paucis ceteros in ipso uitae apparatu uita destituat. Nec huic publico, ut opinantur, malo turba tantum et imprudens uulgus ingemuit; clarorum quoque uirorum hic affectus querellas euocauit. 2 Inde illa maximi medicorum exclamatio est: “uitam breuem esse, longam artem”. Inde Aristotelis cum rerum natura exigentis minime conueniens sapienti uiro lis: “aetatis illam animalibus tantum indulsisse, ut quina aut dena saecula educerent, homini in tam multa ac magna genito tanto citeriorem terminum stare.” 3 Non exiguum temporis habemus, sed multum perdidimus. Satis longa uita et in maximarum rerum consummationem large data est, si tota bene collocaretur; sed ubi per luxum ac neglegentiam diffluit, ubi nulli bonae rei impenditur, ultima demum necessitate cogente, quam ire non intelleximus transisse sentimus. 4 Ita est: non accipimus breuem uitam sed fecimus, nec inopes eius sed prodigi sumus. Sicut amplae et regiae opes, ubi ad malum dominum peruenerunt, momento dissipantur, at quamuis modicae, si bono custodi traditae sunt, usu crescunt: ita aetas nostra bene disponenti multum patet.

 

L. ANNAEI SENECAE DIALOGORVM LIBER I AD LVCILIVM

DE PROVIDENTIA

II. 1. ‘Quare multa bonis uiris aduersa eueniunt?’ Nihil accidere bono uiro mali potest: non miscentur contraria. Quemadmodum tot amnes, tantum superne deiectorum imbrium, tanta medicatorum uis fontium non mutant saporem maris, ne remittunt quidem, ita aduersarum impetus rerum uiri fortis non uertit animum: manet in statu et quidquid euenit in suum colorem trahit; est enim omnibus externis potentior. 2. Nec hoc dico, non sentit illa, sed uincit, et alioqui quietus placidusque contra incurrentia attollitur. Omnia aduersa exercitationes putat. Quis autem, uir modo et erectus ad honesta, non est laboris adpetens iusti et ad officia cum periculo promptus? Cui non industrio otium poena est? 3. Athletas uidemus, quibus uirium cura est, cum fortissimis quibusque confligere et exigere ab iis per quos certamini praeparantur ut totis contra ipsos uiribus utantur; caedi se uexarique patiuntur et, si non inueniunt singulos pares, pluribus simul obiciuntur. 4. Marcet sine aduersario uirtus: tunc apparet quanta sit quantumque polleat, cum quid possit patientia ostendit. Scias licet idem uiris bonis esse faciendum, ut dura ac difficilia non reformident nec de fato querantur, quidquid accidit boni consulant, in bonum uertant; non quid sed quemadmodum feras interest.

Posted in Uncategorized | 2 Comments »

Una proposta per voi da una amica psicologa

Posted by identitalterit su 25 ottobre 2010

“TENIAMOCI IN KONTATTO

Se hai dai 14 ai 20 anni;

• se sei interessato ad un percorso di conoscenza di te stesso all’interno di un gruppo che ti porti ad individuare i tuoi punti di forza, a trasformare in risorsa i tuoi limiti e ad entrare in contatto con le emozioni, i desideri e i bisogni che senti e vivi;

• se hai voglia di migliorare la fiducia in te stesso;

• se senti l’esigenza di sviluppare e mantenere relazioni significative e costruttive all’interno della tua famiglia, con i compagni di scuola, gli amici, il tuo partner;

• se vuoi migliorare la tua capacità di ascolto e apprendere a comunicare in modo diretto e autentico e a gestire i conflitti in modo sempre più efficace;

PARTECIPA ANCHE TU!

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO

Ci incontreremo una volta alla settimana per 8 incontri di 2 ore ciascuno e attraverso giochi di gruppo, filmati e diapositive, drammatizzazioni e simulazioni esploreremo, come viaggiatori curiosi, i territori nascosti o sconosciuti che ci saranno svelati di volta in volta nell’ incontro con l’altro.
I laboratori sono a numero chiuso per un massimo di 15 partecipanti.
Affinché il percorso abbia un senso e si costruisca il vissuto del gruppo è richiesta la presenza di ciascun partecipante ad almeno 4 degli 8 incontri previsti.
Per i ragazzi minorenni è obbligatorio il consenso informato dei genitori.
Il calendario degli incontri verrà comunicato nel corso del primo laboratorio.
A conclusione del percorso è previsto un incontro-dibattito con i genitori dei ragazzi partecipanti.

COSTI

Il costo a persona per ogni singolo incontro di due ore è di 12 €.
All’atto dell’iscrizione verrà versata la quota relativa al primo incontro. Il saldo degli incontri successivi avverrà all’inizio di ogni singolo laboratorio.
Per partecipare è richiesta la quota di iscrizione annuale di 5 € in qualità di socio dell’associazione

CONDUCE IL GRUPPO

Dott.ssa Angela Basile: psicologa e psicoterapeuta della Gestalt, formatasi presso l’Istituto di Gestalt H.C.C. Italy di Siracusa e Palermo, dove attualmente insegna. Lavora da anni con gli adolescenti nelle scuole e nei centri di aggregazione giovanile. Ha condotto corsi di formazione per docenti e per genitori sulla prevenzione del disagio giovanile e sulla promozione del benessere psicologico. Ha una formazione specifica sulle tematiche dell’abuso e del maltrattamento all’infanzia e nell’area della psicologia giuridica. Dal 2001 svolge la libera professione in qualità di psicoterapeuta ad Avola (Sr) e a Palermo

PER INFO E ISCRIZIONI. Dott.ssa Angela Basile: cell: 3394014888; angybasile@hotmail.it . Associazione culturale Sciami ONLUS, Via Cavour 37, Noto (sr) tel 0931835273.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »